Lo stracchino più buono d'Italia lo fanno le sorelle Castellan

  • Home
  • Press
  • Lo stracchino più buono d’Italia lo fanno le sorelle Castellan

da ENOGASTRONOMIA BLOG – Venerdì 5 gosto 2016
Un luogo per golosi curiosi

Lo stracchino più buono d’Italia lo fanno le sorelle Castellan

Sonia, Manola e Sara Castellan hanno ereditato dal padre Urbano la predisposizione a fare del proprio meglio. Che il meglio fosse ciò che perseguiva il padre è storia di qualche tempo fa: Urbano Castellan nel 1969 avviò un caseificio di famiglia a Rosà (Vi) concentrandosi su un’alta specializzazione, cioè la produzione di formaggi freschi ottenuti scegliendo solo il latte migliore proveniente da poche stalle locali selezionate.

A distanza di quasi mezzo secolo, le tre figlie sono alla guida del caseificio e producono quotidianamente eccellenza casearia, soprattutto con lo Stracchino che è stato premiato come il più buono in assoluto a livello regionale e nazionale. Questo formaggio ha infatti conquistato dapprima la Medaglia d’oro come miglior stracchino del Veneto a Caseus Veneti 2014 e poi il primo premio nazionale con l’Oscar vinto per due anni consecutivi all’Italian Cheese Awards 2015 e 2016. Da competizione anche il loro casaro Walter Milani, premiato al Trofeo San Lucio da Assocasearia Pandino, in provincia di Cremona, con il terzo posto.Sara, Manola e Sonia Castellan

“La produzione è eseguita a mano come quando iniziò nostro padre– spiega Sonia Castellan, che segue marketing e amministrazione – Niente di industriale: tutto fatto in famiglia e con grande passione”.

“Noi puntiamo a un’etica del prodotto – le fa eco la sorella Manola, responsabile della produzione – Quindi solo latte fresco a km 0 e un fermento brevettato in esclusiva per noi. Oltre a questi ingredienti di base solo  la cura, niente conservanti e il tempo: il siero infatti ha bisogno di più giorni per sviluppare cremosità e questa attesa equivale indubbiamente a migliorare la qualità”.

Il caseificio Castellan produce lo stracchino tradizionale, una versione biologica con caglio vegetale estratto dai fiori di cardo e uno di puro latte di capra più digeribile, oltre a caciotte e tomini. Le operazioni manuali, taglio, pesatura, incarto, consentono un controllo minuzioso della filiera e assicurano il risultato, la grande bontà del prodotto, oggi riconosciuta a livello nazionale.

enogastronomia_blog_foto

Il nostro sito utilizza cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione; proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo di cookie tecnici, analitici, terze parti e delle altre tecnologie descritti nella nostra cookie policy. Per maggiori dettagli e/o per modificare le tue impostazioni di utilizzo dei cookie clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi